PSZ  
  Home   Sentieri sonori   Ritmo!   Materiali   Verifiche    Nuovo Pozzoli   Musica!   Supersonico   Nuovo Festival   Leggi e circolari   Ed. Musicale   Scriveteci!   Chi siamo   Privacy e cookies   Informazioni   Login 
  > Home > Materiali > Il laboratorio di Musica > Visualizza paginaUtenti: 26  24/02/2020, 11:55  
   
Cerca nel sito





Libri di testo

Sentieri sonori Sentieri sonori
Ritmo! Ritmo!
Materiali Materiali
Verifiche Verifiche
Nuovo Pozzoli Nuovo Pozzoli
Musica! Musica!
Supersonico Supersonico
Lezioni Musica Lezioni Musica
Nuovo Festival Nuovo Festival
Leggi e circolari Leggi e circolari
Ed. Musicale Ed. Musicale
Altre pubblicazioni Altre pubblicazioni
Scriveteci! Scriveteci!
Chi siamo Chi siamo
Privacy e cookies Privacy e cookies

Servizi

Ricerca Ricerca

Informazioni

Link Link
Contattaci Contattaci







 
  CATEGORIA Materiali  -  SOTTOCATEGORIA Il laboratorio di Musica
La muta della voce

MUTA DELLA VOCE E CANTO

 

Come tutti sappiamo, la muta avviene in un momento preciso della vita dell’individuo, ossia nella fase dell’adolescenza.

L’età varia da soggetto a soggetto. In casi eccezionali si può assistere al cambiamento di registro a 10 anni, in altri addirittura oltre i 20.

La muta non dipende unicamente da fattori fisici, ma anche climatici, psicofisici e psicologici.

Molti insegnanti di canto, durante questo periodo, proibiscono tassativamente agli alunni di cantare, per preservare l’organo vocale, particolarmente delicato in questa fase della vita, da danni a volte irreparabili.

Personalmente, siamo più propensi a far continuare l’attività all’alunno, ma solo sotto lo stretto controllo del docente, con vocalizzi mirati e un repertorio estremamente controllato nei vari aspetti (dell’altezza del suono, della intensità sonora, del genere musicale interpretato, ecc.), evitando comportamenti a rischio quali  malmenage e  scelte sbagliate.

In questo modo, infatti, si lascia al discente la soddisfazione di continuare a cantare, di avere confidenza con il proprio organo vocale anche nei momenti più difficili, e di esercitare il canto, pur in modo più limitato,  senza doversi disabituare del tutto alla pratica fonatoria.

 

A questo proposito, invitiamo tutti a prendere visione di due piccoli testi (“Muta della voce” e “Malmenage” presenti  sul “glossario della voce”, alla lettera “M”, situati  nell’interessante sito “La voce artistica” al quale rimandiamo il lettore desideroso di approfondimenti. 

Sempre nello stesso sito, può essere molto utile  consultare il testo "Consigli di igiene vocale e tecniche di riscaldamento" di Franco Fussi e Tiziana Fuschini, che spiega, in modo succinto, ma dettagliato, alcune interessanti tecniche di riscaldamento vocale che, se ben applicate, possono portare a grandi giovamenti nella voce dei cantanti.

http://www.voceartistica.it/home.php?mItem=1&Lang=it&Item=home

 

 


Categoria: Materiali
Sottocategoria: Il laboratorio di Musica
Scritto da: Pezzi Soglia Zauli
Inserito il: 18/11/2007
Stampa ... Versione per la stampa


 
 
 www.psz.itinfo@psz.itTorna indietro ...   Inizio pagina ...  
www.psz.it © 2005 by PSZ - Created by M.L.
Visitatori: 715889